FAQ

Domande Frequenti

L’iscrizione è prevista per tutte le aziende che applicano i CCNL stipulati dalla Federazione sindacale Cisal Terziario con le Associazioni datoriali ANPIT, CIDEC, CONFIMPRENDITORI ed UNICA.

Si, l’iscrizione all’Ente Bilaterale Confederale è obbligatoria per tutte le aziende che applicano per i propri dipendenti i CCNL stipulati dalla Federazione sindacale Cisal Terziario con le Associazioni datoriali ANPIT, CIDEC, CONFIMPRENDITORI ed UNICA.

L’Enbic, Ente Bilaterale Confederale come da Statuto, svolge attività di formazione in merito alla sicurezza sul lavoro e alla qualificazione professionale dei lavoratori.

Per i dipendenti promuove e mette in atto importanti iniziative a sostegno del reddito tramite specifici sussidi e garantisce ai propri iscritti un servizio sanitario integrativo a quello nazionale.

Un’ attenzione particolare è volta alla certificazione dei contratti di lavoro, all’interpretazione dei CCNL stipulati dalla Federazione sindacale Cisal Terziario con le Associazioni datoriali ANPIT, CIDEC, CONFIMPRENDITORI ed UNICA

Ai fini dell’iscrizione, è necessario provvedere al versamento del contributo mensile tramite modello F24.

La procedura completa è descritta nelle sezioni “Contributi” e “Versamenti” del sito web.

È la quota d’iscrizione da versare all’Ente contestualmente al primo versamento.

È dovuta una sola volta per ogni azienda iscritta.

I contributi all’Ente, possono essere versati tramite F24, seguendo le istruzioni nell’apposita sezione di questo sito web.

I dati dei lavoratori che l’azienda comunica all’Ente sono visualizzati dai nostri operatori attraverso il flusso INPS.

È necessario, quindi, compilare correttamente il modello UNIEMENS nella parte dedicata agli Enti bilaterali.

Qualora il modello non venisse compilato correttamente e i dati non risultassero aggiornati, l’Ente prenderà in considerazione per la copertura sanitaria dei dipendenti, l’ultimo flusso Uniemens ricevuto.

Nel caso in cui l’Ente non ricevesse alcun dato, la copertura per i dipendenti non sarà attivata e, di conseguenza, i rimborsi per le prestazioni sanitarie saranno ad esclusivo carico dell’azienda.

No, non è possibile. Il contributo all’Ente bilaterale deve essere versato dall’azienda mensilmente (12 mensilità)

Ciascun dipendente delle aziende iscritte all’Ente Bilaterale Confederale, nei casi previsti dal contratto, grazie al Fondo Salute istituito dalla convenzione con la mutua MBA può usufruire di prestazioni sanitarie integrative del sistema sanitario nazionale ed ottenere prestazioni a sostegno del reddito.

Il dipendente viene a conoscenza del sussidio attraverso la specifica trattenuta in busta paga effettuata nella misura prevista dal contributo.

La copertura sanitaria a favore del dipendente decorre dopo 90 giorni dalla data del primo versamento effettuato dall’azienda e dopo 150 giorni è possibile accedere alle prestazioni straordinarie.

Le aziende provenienti da altro fondo, tra cui Fondo Est, devono effettuare il primo versamento, tramite bonifico bancario per garantire la continuità della copertura sanitaria a favore dei dipendenti nel passaggio dal vecchio al nuovo fondo.

Per la trasmissione dei dati dei dipendenti, è necessario richiedere il modello in excel da compilare e da inviare a info@enbic.it.

Consultare la sezione versamenti del sito.