ENBIC

Voucher welfare, Iva a 2 velocità

Cambia l’applicazione se il buono è mono o multiuso

Secondo le Entrate l’imposta si sconta all’emissione se la disciplina è certa all’origine.

Ai voucher welfare si applica il nuovo trattamento Iva dei buoni-corrispettivo. Questo l’aspetto più rilevante contenuto nella risp. n. 10 del 2020 dell’Agenzia delle entrate.
In particolare, nel caso in cui si verifichino tutti i presupposti, detti documenti di legittimazione scontano l’Iva all’emissione se indicano prestazioni welfare la cui disciplina Iva è certa all’origine e sono utilizzati per assegnare benefit ai dipendenti (art. 51, comma 3-bis, Tuir e dm 25 marzo 2016)…

Leggi l’articolo integrale, cliccando sul pulsante qui sotto.

Condividi l'articolo

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Articoli Recenti

Più welfare nel condominio

Anaci-Saci e Cisal Terziario con l’assistenza della Cisal hanno proceduto al rinnovo del
Ccnl «Studi professionali che amministrano condomini o immobili; società di servizi integrati alla proproetà immobiliare»

LEGGI L'ARTICOLO »

Stagionali in emergenza

Da mesi si dibatte sulla crisi del lavoro stagionale e delle difficoltà nei settori legati alla ristorazione, al comparto turistico e ricettivo nel reperimento di manodopera.

LEGGI L'ARTICOLO »

Infortuni, partire dai contratti

I dati infortunistici che emergono dalla lettura dei rapporti Inail disponibili sono allarmanti, evidenziando l’importanza delle dimensioni dei drammi legati alle conseguenze degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali,

LEGGI L'ARTICOLO »

Login

Non sei ancora registrato su Enbic?

Crea il tuo account